Guida completa al voto

Per le elezioni del Consiglio regionale e del Presidente della giunta della regione Puglia si vota domenica 20 Settembre 2020, dalle ore 7:00 alle ore 23:00, e lunedì 21 Settembre 2020, dalle ore 7:00 alle ore 15:00.

Tutti i cittadini italiani che hanno più di 18 anni possono votare per le elezioni del consiglio regionale.

COME SI VOTA:

La scheda per le elezioni regionali è di colore arancione.

Ciascun elettore, con la matita copiativa, può:

a) votare, con un unico voto, per la lista “Puglia Solidale e Verde” e per il candidato presidente ad essa collegato, tracciando un segno sul simbolo della lista e scrivendo nelle righe vicine il cognome del candidato al Consiglio regionale DORONZO. In tal caso l’elettore esprime un voto valido sia per la lista sia per il candidato Presidente ad essa collegato;

b) esprimere, altresì, un voto “disgiunto”, cioè tracciare un segno sul simbolo per la lista “Puglia Solidale e Verde” e scrivendo nelle righe vicine il cognome del candidato al Consiglio regionale DORONZO e barrare con un altro segno sul rettangolo contenente il nome del candidato Presidente, non collegato alla lista prescelta. In tale ipotesi il voto è validamente espresso per la lista e per il candidato Presidente prescelti anche se non collegati fra loro;

In ogni caso l’elettore può esprimere un solo voto di preferenza scrivendone nell’apposita riga tracciata sulla destra del simbolo della lista:
1) il cognome;
2) e in caso di omonimia, nome e cognome.

Il seggio elettorale si trova sempre nel Comune dove il cittadino ha la residenza. Il seggio elettorale di solito si trova dentro una scuola.

Quando si va al seggio elettorale si deve portare con sé:
1) un documento di identità: la Carta d’Identità o il Passaporto;

e

2) la tessera elettorale.

La tessera elettorale è una scheda che serve per poter votare e viene spedita a casa quando una persona diventa maggiorenne. Nel caso di smarrimento della tessera elettorale o completamento degli spazi per la certificazione del voto delle passate votazioni, si può richiedere una nuova tessera elettorale presso l’Ufficio elettorale del proprio Comune di residenza.
Gli elettori che hanno necessità di ricevere il duplicato della tessera elettorale possono rivolgersi all’Ufficio elettorale che sarà aperto al pubblico sia nei giorni precedenti all’elezioni e sia nei giorni 20 e 21 Settembre 2020.

Ogni volta che si va a votare, viene messo un timbro sulla tessera elettorale.

Quando si è nel seggio elettorale, i componenti del seggio(presidente e/o scrutatori) chiederanno preventivamente i documenti d’identificazione dell’elettore, per verificarne l’iscrizione nel registro maschile o femminile della sezione del seggio elettorale. 

Accertata l’identità e l’iscrizione alla sezione il cittadino firma il relativo registro.
Il registro attesta quali cittadini
hanno il diritto di voto per iscrizione nelle liste elettorali del Comune di residenza.

Al cittadino che può votare, viene data una scheda elettorale, e una matita speciale che non si può cancellare con la gomma.
La scheda elettorale è un foglio dove si trovano scritti i nomi dei candidati Presidente e i simboli che rappresentano i vari partiti politici.

I componenti del seggio, dopo aver consegnato la scheda elettorale e la matita, indicano al cittadino la cabina elettorale(1-2-3-4) in cui esercitare in segretezza il diritto di voto. La cabina elettorale è uno spazio dove si può votare senza che altre persone vedano ciò che vi si svolge all’interno. La cabina elettorale serve per mantenere il voto segreto. Ogni cittadino può decidere come esprimere la sua volontà di voto. Nessuno potrà mai sapere per chi hai votato.

Le schede elettorali servono per votare. Nella scheda elettorale delle elezioni, ci sono i simboli dei partiti politici che si presentano alle elezioni regionali. I simboli si trovano dentro un cerchio.

Vicino al simbolo della lista “Puglia Solidale e Verde” ci sono delle righe dove si può scrivere il cognome del candidato al Consiglio regionale DORONZO. La lista dei cognomi e nomi dei candidati Presidente e Consiglieri regionali al Consiglio regionale con i relativi simboli delle liste ad essi collegati, si trovano nella sezione elettorale dove si va a votare oppure si possono anche cercare sui giornali e su internet.

In questa scheda elettorale per poter votare si può barrare il riquadro che trascrive il cognome e nome del candidato Presidente e segnare il simbolo della lista “Puglia Solidale e Verde”.

Vicino al simbolo della lista si possono mettere anche 2 cognomi dei candidati al consiglio regionale.

Se si sceglie di mettere 2 candidati però bisogna che questi siano di sesso diverso. In questo caso si potrà indicare il candidato uomo DORONZO e la candidata donna DELL’OLIO.

Non si possono mettere 2 candidati dello stesso sesso, cioè non si possono mettere 2 candidati uomini o 2 candidati donne. Se si mettono solo candidati uomini o solo candidati donne gli ultimi due candidati scelti vengono annullati. Questo significa che non vengono votati.

Se si fa qualunque altro segno sulla scheda elettorale questa viene annullata: ciò significa che non è valida!

Dopo aver votato.

Dopo aver votato il cittadino piega la scheda, in modo che uscendo dalla cabina elettorale nessuno possa vedere quello che si è votato, e quindi la pone all’interno dell’urna predisposta a raccogliere tutte le schede elettorali votate.